COSENZA1SPECIAL.it

 

Belmonte Calabro, "Cantare nei luoghi è fare radici"
05/07/2024
|
 

13/07/2024
Anche quest’anno torna il SALGEMMA LUNGRO FESTIVAL, voluto ...

13/07/2024
Al via “We Are Belvedere”, il primo evento che mira ad ...

12/07/2024
L'amministrazione del Comune di Zumpano, guidata con passione e ...

12/07/2024
Sono state consegnate e fatte recapitare a mezzo PEC alla Presidenza ...

12/07/2024
Nella mattinata odierna il sindaco Mario Donadio e l’intera ...

09/07/2024
Cosenza Calcio, presentati i calciatori Ciervo e Pinna

02/07/2024
Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di ...

27/06/2024
Cosenza, conferenza stampa di presentazione di Mr. Alvini

26/06/2024
l CERE di Reggio Emilia ha ospitato nella mattinata di oggi la ...

14/06/2024
Conferenza di presentazione del DG Giuseppe Ursino e del DS Gennaro ...

La residenza laboratoriale, parte del ciclo "Disabitate", è in corso dal 3 luglio, e si concluderà domenica 7 con una restituzione pubblica aperta, nel centro storico di Belmonte Calabro, per condividere il processo con la comunità.

Belmonte Calabro (CS) - Si sta svolgendo in questi giorni all'Ex Convento.spazio culturale.teatrino.residenze creative "Cantare nei luoghi è fare radici", il laboratorio a cura di Anna Maria Civico, (nella foto) cantante, performer, maestra di canto di tradizione orale e vocalità integrata al movimento, che da oltre 30 anni si occupa del canto di tradizione orale italiano, ed in particolare calabrese.

«Con "Cantare nei luoghi è fare radici" mi soffermo sul punto di contatto tra creazione artistica contemporanea e canto di tradizione orale del mondo rurale antico. Sul nutrire la vocalità nella fisicità del suono, nell'esperienza musicale e corporea e nel legame con le risonanze. In questa edizione ci siamo anche soffermate sulle gestualità e posture osservate in documentari sulla cultura contadina degli anni '50-'70 –. Poiché l'acquisizione di una corporeità consapevole e dinamica è fondamentale per chi canta perché il corpo intero è lo strumento del/della cantante-performer» dice Anna Maria Civico, anche musicoterapista, ricercatrice indipendente, autrice, originaria di Catanzaro ma che vive tra Amelia (TR) e Venezia.

Una residenza laboratoriale intensa e intensiva negli spazi dell'Ex Convento, che per Stefano Cuzzocrea, direttore artistico dal 2018, non è solo un luogo fisico, ma  rappresenta uno spazio materiale fruibile da artisti e comunità, che incontrandosi possono godere insieme dell'arte, creando momenti di confronto. Come quello previsto per domenica 7 luglio alle 18:30, quando si svolgerà la restituzione pubblica aperta a tutti del workshop, che vedrà come protagonisti i partecipanti e Anna Maria Civico. Come anche la comunità, chiamata a essere parte integrante, al fine di condividere un processo dove il canto è estensione del corpo, della persona e della poetica del gruppo stesso.

Partita il 3 luglio, la residenza laboratoriale fa parte di "Disabitate", il nuovo ciclo di attività artistiche e pedagogiche partite a marzo, e che continueranno per tutta l'estate e  fino all'autunno. "Disabitate" rappresenta un vero e proprio invito, quasi un imperativo, a disabitare quello che si vuole lasciare andare, prassi, pensieri, per riuscire a guardare con occhi diversi.

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.IT
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco