COSENZA1SPECIAL.it

 

Omicidio nel vibonese, fermato come autore il cugino della vittima
02/04/2020
|
 

25/05/2020
In Calabria ad oggi sono stati effettuati 61.249 tamponi. Le persone ...

24/05/2020
(Ansa) Un nuovo positivo è stato registrato in Calabria dove, ...

24/05/2020
(Ansa) Movida "irresponsabile" e il sindaco di Castrovillari Mimmo Lo ...

25/05/2020
Alle prime luci dell’alba, nei Comuni di Cosenza, Rogliano, ...

08/03/2020
Dichiarazioni del tecnico dei lupi Pillon, alla vigilia di ...

07/03/2020
Consapevolezza, ma anche ricerca della normalità senza ...

(Ansa)  Svolta nelle indagini sull'omicidio di Francesco Palmieri, il 27enne ucciso nella serata di ieri a Paravati di Mileto nel vibonese con un colpo di fucile calibro 12 alla testa. I carabinieri di Mileto e della Compagnia di Vibo Valentia, coordinati dal pm di Vibo Concettina Iannazzo, hanno sottoposto a fermo Nicola Polito, di 33 anni, cugino della vittima, già noto alle forze dell'ordine. Ad attivare i soccorsi, risultati poi vani, sarebbe stato lo stesso Polito, la cui versione non ha convinto gli investigatori. Le successive perquisizioni hanno consentito di trovare, in un'abitazione nella disponibilità del fermato, l'arma del delitto, un fucile con matricola punzonata e 27 cartucce analoghe a quella utilizzata per il delitto. Sequestrato un panetto di hascisc di 163,50 grammi. E proprio un debito non saldato per l'acquisto di droga, secondo gli investigatori, potrebbe essere il movente. Oggi il procuratore Camillo Falvo e il pm hanno interrogato altre persone la cui posizione è al vaglio. 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco