COSENZA1SPECIAL.it

 

Cosenza nel Cuore: "Siamo in ostaggio, una città è in ostaggio"
31/05/2021
|
 

23/06/2021
I militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro la notte ...

23/06/2021
  Dalle prime luci dell’alba, i Militari della Compagnia ...

22/06/2021
Il turismo in un paese come l’Italia è un settore ...

22/06/2021
“L’amministrazione comunale di Rende condanna il vile ...

21/06/2021
Sta per vedere la luce un progetto discografico il cui valore ...

09/06/2021
Nuova protesta dei tifosi rossoblù a P.zza Kennedy, contro la ...

20/05/2021
Quattrocento chili di cocaina, partiti dal Brasile e passati ...

31/03/2021
La lunga carriera di un criminale di 63 anni, originario della ...

15/03/2021
Cosenza, scorze d'arancione del 15 Marzo 2021

15/03/2021
Conferenza stampa del tecnico rossoblù alla vigilia della gara ...

L’Associazione Cosenza nel Cuore dirama un nuovo comunicato verso la proprietà rossoblu, dai toni diretti e scevro da ogni equivoco o interpretazione.

OSTAGGI DI GUARASCIO E DELLA SCALISE: ECCO I FATTI E LE CONCLUSIONI.

 I FATTI

1) #Guarascio ha sempre sostenuto di non poter fare il passo più lungo della gamba e che se ci fosse stato qualcuno interessato a rilevare la società per investire massicciamente si sarebbe fatto da parte.

2) Nell'ultimo anno, pur di risparmiare sull'ingaggio di #Trinchera, non esonerandolo, ha di fatto decretato la retrocessione del Cosenza, consegnandone le sorti in mano alla serpe in seno salentina.

3) A retrocessione avvenuta, convocato dal Primo Cittadino, ha assicurato che se ci fossero state offerte concrete, avrebbe ceduto la società, confidandogli comunque, l'assenza di proposte.

4) In realtà le proposte e gli inviti ci sono stati, ed anche il Sindaco ha fatto intendere di essere stato “preso per i fondelli” da Guarascio.

5) Guarascio al #Sindaco ha assicurato, se non avesse ceduto, di mettere in piedi una compagine per la immediata risalita in serie B.

6) Ad oggi, i nomi circolati per il ruolo di DS e Allenatore non hanno alcuna caratteristica da squadra che miri a vincere il campionato.

 LE CONCLUSIONI

1) Guarascio non dimostra alcun rispetto per i cosentini e per il Sindaco della città, perseverando nel negare verità ed addirittura prendendosi gioco di Occhiuto.

2) A Guarascio non interessa assolutamente che il #Cosenza raggiunga risultati importanti.

3) Per esclusione, quindi, mancando rispetto ed ambizione, in lui prevalgono puri interessi economici e convenienze fiscali che lo spingono a non "liberare" il Cosenza.

4) Le ambizioni di un popolo sportivo e, quindi, la voglia di crescita della città di Cosenza sono mortificate e frustrate dagli interessi di un egoista imprenditore LAMETINO (che giustifica il non realizzare il centro sportivo per i giovani calciatori perché i cosentini "non si meritano niente"), in combutta con la compagna e collega CATANZARESE che va in giro lamentandosi di avere speso molto! per il Cosenza.

SIAMO IN OSTAGGIO, UNA CITTÀ È IN OSTAGGIO!

ADESSO BASTA!

Il Direttivo Cosenza Nel Cuore

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.IT
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco