COSENZA1SPECIAL.it

 

AGGRESSIONE AD UN MEDICO, UN EXTRACOMUNITARIO EVITA IL PEGGIO
04/12/2018
|
Cronaca
 

17/12/2018
“Di fronte ad accuse infamanti ho deciso di fare lo sciopero ...

16/12/2018
“Nel corso della giornata ho interloquito ripetutamente con ...

16/12/2018
Serie BKT 16^ Giornata COSENZA-BENEVENTO 0-0 COSENZA ...

14/12/2018
Conferenza stampa del vice allenatore rossoblù Roberto ...

07/12/2018
Conferenza stampa del tecnico rossoblù Braglia, alla vigilia ...

30/11/2018
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

(Ansa) Un medico dell'ospedale civile "San Giovanni di Dio" di Crotone è stata aggredita e ferita, mentre stava lasciando il presidio al termine del turno di lavoro, da un cittadino che l'ha colpita al collo con un cacciavite. La professionista, che presta servizio nel reparto di Medicina, è stata ricoverata nello stesso ospedale in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita. Secondo quanto é emerso dalle prime indagini, sembra che l'aggressore accusasse la dottoressa per la morte di una congiunta. Nel momento dell'aggressione a proteggere il medico è stato un venditore ambulante extracomunitario, il cui intervento è valso a scongiurare conseguenze più gravi. L'aggressore è stato bloccato dalla Polizia di Stato e si trova adesso nella Questura di Crotone. "Ho sentito gridare la dottoressa e allora mi sono avvicinato. Ho visto che la colpiva con un cacciavite allo stomaco, la voleva ammazzare. Mi sono avvicinato e l'ho buttato giù, poi è scappato e l'ho inseguito fino al bidone della spazzatura, gli ho fatto lo sgambetto ed è caduto. A quel punto l'ho tenuto fermo fino a quando non è arrivata la polizia". Così il venditore ambulante marocchino Mustafa Al Aoudi racconta come ha salvato la vita alla dottoressa aggredita davanti all'ospedale di Crotone.

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco