COSENZA1SPECIAL.it

 

AL VIA IL PERCORSO CONDIVISO TRA IL COMUNE DI COSENZA E L'ISTITUTO DA VINCI-NITTI
08/02/2019
|
 

21/08/2019
(Ansa) Quattro persone sono state arrestate e poste ai domiciliari a ...

21/08/2019
(Ansa) Sorpreso ad appiccare, in più punti, il fuoco a delle ...

21/08/2019
(Ansa) La Guardia di finanza di Lamezia Terme ha sequestrato beni per ...

20/08/2019
La Società Cosenza Calcio comunica di aver perfezionato la ...

20/08/2019
Prosegue l’attività da parte dei Carabinieri Forestali ...

17/08/2019
Le dichiarazioni di Piero Braglia al termine della gara amichevole ...

10/08/2019
Conferenza stampa alla vigilia della gara di Coppa Italia, tra ...

09/08/2019
Jaime Báez ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale ...

04/08/2019
Il tecnico Braglia, dal ritiro di San Giovanni in ...

31/07/2019
Le parole del tecnico rossoblu dopo l'amichevole con il Monopoli del ...

E' partito ufficialmente questa mattina, presso lo sportello Sviluppo e Lavoro del Comune di Cosenza, nella sede del Centro “I Due Fiumi”, il percorso operativo di alternanza scuola-lavoro, frutto della convenzione di formazione ed orientamento stipulata tra l’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci” - ITAS “Nitti”, che è il soggetto promotore, ed il Comune di Cosenza che lo ospita.

Obiettivo del progetto, al quale il Comune ha dato seguito attraverso il consigliere comunale Andrea Falbo, delegato del Sindaco Occhiuto alle strategie attive per il lavoro, è quello di realizzare un collegamento tra le  istituzioni scolastiche e formative ed il mondo del lavoro, per contribuire all’approfondimento delle conoscenze, competenze ed abilità spendibili nel mercato lavoro da parte dei giovani studenti. Il progetto di alternanza scuola-lavoro è stato presentato questa mattina nel corso di una prima giornata alla quale hanno preso parte due IV classi dell'Istituto Superiore “Da Vinci-Nitti”, accompagnate dai tutor, professori Bruno Masottini, Bruno Gioffrè ed Anna Merlo. Tutor per il Comune, la dottoressa Adriana Chiappetta. Tema centrale del progetto è l'innovazione declinata nelle sue diverse accezioni. Sono tre i percorsi nei quali gli studenti saranno impegnati una volta a settimana. Il primo, denominato “Plastic free”, fa seguito alla campagna di sensibilizzazione “Liberiamoci dalla plastica” avviata dal Ministero dell'Ambiente sul finire dello scorso anno. Nei principi della campagna c'è anche la sollecitazione rivolta agli enti e alle imprese di eliminare la plastica dagli uffici. Inserendosi in questa scia, il primo punto del progetto di alternanza scuola-lavoro sviluppato da Istituto Da Vinci-Nitti e dal Comune di Cosenza partorirà una serie di azioni: dalla creazione di un  vademecum (cartaceo, informatico, fotografico, ecc...) da distribuire agli uffici e finalizzato alla conoscenza del PLA (una bioplastica biodegradabile, polimero ottenuto dal mais e da altre fonti), alla promozione di pratiche virtuose riguardanti proprio l’eliminazione  della plastica monouso e l'incentivazione all’utilizzo di contenitori biodegradabili. Questa mattina è stata data dimostrazione della costruzione di un manufatto  in PLA attraverso una stampante 3D in  dotazione agli uffici comunali. Un secondo aspetto del progetto è la creazione ed il posizionamento di QR code in alcuni punti di interesse indicati  dall’Amministrazione comunale per offrire servizi alternativi e integrativi di pubblica utilità. Terzo ed ultimo percorso del progetto, la creazione, all'interno del Comune, di un “Fab Lab”, una fabbrica digitale aperta (per la realizzazione di filmati, la costruzione e l'utilizzo di stampanti 3D e droni) con l'ambizione di mettere in rete tutti i Fab Lab della regione. Al termine del progetto, gli studenti realizzeranno un video documentale in cui saranno direttamente protagonisti utilizzando una serie di linguaggi sperimentali.

La prima giornata del percorso di alternanza scuola-lavoro è stata commentata con soddisfazione dal delegato del Sindaco alle strategie attive per il lavoro Andrea Falbo.

“Questo progetto – ha detto Falbo – apre prospettive interessanti nel medio e lungo periodo. L'istituzione Comune offre ospitalità alle istituzioni scolastiche per far sì che gli studenti diventino protagonisti attivi del mondo digitale e del nuovo lavoro. Formare i ragazzi che saranno i cittadini del domani – ha aggiunto Falbo – significa offrire nuove prospettive occupazionali per potersi inserire in quei cicli produttivi all'interno dei quali mancano talune figure specialistiche. Il mondo va avanti, si rinnova e noi dobbiamo essere partecipi di questo cambiamento”.

 

 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco