COSENZA1SPECIAL.it

 

ARRESTATO UN NIGERIANO PER TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI
05/08/2019
|
 

20/10/2019
Risultati dell'8/a giornata del campionato di serie ...

20/10/2019
 (Ansa) C'è anche l'ex sindaco di Cassano allo Jonio, ...

20/10/2019
A seguito di un controllo lungo il fiume Trionto avvenuto nei giorni ...

19/10/2019
Combustione illecita di rifiuti. E’ il reato  contestato ...

17/10/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

23/09/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

14/09/2019
Conferenza stampa dello staff tecnico,  alla vigilia di ...

31/08/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

La Guardia di Finanza di Montegiordano, nel corso dei controlli su strada, finalizzati
alla repressione della criminalità diffusa, nei giorni scorsi, ha tratto in arresto un
soggetto di nazionalità nigeriana avente dimora in Roseto Capo Spulico (CS).
Il soggetto, che lavorava come bracciante agricolo nei campi della vicina Basilicata, è stato sottoposto a controllo di polizia, sulla S.S. 106, in Roseto Capo Spulico (CS)
mentre aspettava l’autobus diretto a Policoro (MT). Il nigeriano alla vista dei militari mostrava segni di nervosismo, fornendo giustificazioni poco plausibili sulla sua provenienza e destinazione. Si procedeva pertanto ad una perquisizione personale trovando sulla persona circa 40 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivisa in dosi pronta per lo spaccio. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori 16,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana occultati all’interno di un borsone nascosto in un armadio, per un totale quindi di oltre 56 grammi di sostanza stupefacente. Il responsabile è stato immediatamente tratto in arresto, in flagranza di reato, e posto a disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Dr. Eugenio Facciolla, che ne ha disposto l’immediata liberazione ai sensi dell’art. 121 delle disposizioni di attuazione del codice di procedura penale. L’arrestato rischia la pena della reclusione da sei a venti anni e la multa da 26.000 a 260.000 euro. Le operazioni eseguite dai militari della Tenenza di Montegiordano sono inserite nel continuativo dispositivo di controllo effettuato sulla SS. 106 Jonica, arteria di comunicazione di primaria importanza, crocevia anche di traffici illeciti e spesso utilizzata dai trafficanti di droga tra la Calabria e le altre Regioni meridionali.

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco