COSENZA1SPECIAL.it

 

ERA AGLI ARRESTI DOMICILIARI MA CONTINUAVA A FARE IL PUSHER
05/08/2019
|
 

20/10/2019
Risultati dell'8/a giornata del campionato di serie ...

20/10/2019
 (Ansa) C'è anche l'ex sindaco di Cassano allo Jonio, ...

20/10/2019
A seguito di un controllo lungo il fiume Trionto avvenuto nei giorni ...

19/10/2019
Combustione illecita di rifiuti. E’ il reato  contestato ...

19/10/2019
Paolo Verri a Villa Rendano: “Riportare il centro storico  ...

19/10/2019
Dopo lo strappo dei giorni scorsi, nella mattinata di oggi ...

17/10/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

23/09/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

14/09/2019
Conferenza stampa dello staff tecnico,  alla vigilia di ...

31/08/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

23/08/2019
Vigilia di Crotone-Cosenza del 24/08/2019, le conferenze stampa dei ...

17/08/2019
Le dichiarazioni di Piero Braglia al termine della gara amichevole ...

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio un cassanese di 46anni.

Nello specifico i Carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio durante un controllo all’uomo presso la sua abitazione, in quanto già ristretto agli arresti domiciliari a seguito dell’operazione “Last Minute” per reati di droga, decidevano di procedere ad una perquisizione domiciliare, dopo averlo reso edotto delle facoltà di legge. Proprio con la scusa di avvisare il suo avvocato di fiducia per avvertirlo dell’atto di polizia giudiziaria in corso, prendeva un pacchetto di sigarette e lo lanciava giù da una finestra dell’abitazione. Il maldestro gesto non sfuggiva ai militari, che recuperavano ciò di cui si era appena disfatto, trovando al suo interno ben 30 dosi di cocaina già confezionate e pronte per la cessione. La perquisizione nell’abitazione proseguiva, senza che, però, venisse trovato altro d’interesse.

La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro penale, mentre M.R. 46 cassanese con innumerevoli precedenti, anche specifici, veniva arrestato in flagranza di reato per detenzione di cocaina ai fini di spaccio e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, per l’uomo si aprivano le porte della Casa Circondariale di Castrovillari in attesa di celebrazione del rito direttissimo.

ARRESTI E CONTROLLI SUL LITORALE CORIGLIANESE NEL FINE SETTIMANA

Nella notte fra venerdì e sabato, inoltre, sono scattati intensi controlli alla circolazione stradale ed alla movida notturna nell’alto Ionio cosentino. Il responso è stato di un arresto per detenzione di sostanza stupefacente, due persone denunciate per guida in stato di ebbrezza alcolica, diversi ragazzi segnalati alla locale Prefettura per uso personale di sostanza stupefacente, 153 persone e quasi 100 veicoli controllati.

Durante un servizio di controllo notturno i militari della Stazione di Villapiana si imbattevano presso un noto hotel del litorale in un 21enne marocchino su una bicicletta, già noto ai militari per precedenti in materia di droga. Per tale motivo decidevano di effettuare una celere perquisizione personale, rinvenendo addosso allo stesso e precisamente celata in una tasca dei pantaloni un frammento di hashish del peso di circa 1 grammo.

Considerato ciò decidevano di estendere le attività di polizia giudiziaria presso l’abitazione del ragazzo ed infatti la scelta dava subito i suoi frutti. In un comodino della stanza da letto, fra la roba personale venivano rinvenuti 10 grammi circa di hashish ancora da dividere, delle forbici intrise della medesima sostanza stupefacente, materiale per il confezionamento e ben tre bilancini di precisione.  Considerati i precedenti specifici del soggetto, le modalità di rinvenimento del materiale che faceva presumere come la sostanza servisse per essere ceduta, B.S. veniva arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, dovrà comparire presso le aule del Tribunale per rispondere di detenzione ai fini dispaccio.

 Sempre fra le notti di venerdì e sabato sono continuati i controlli dei Carabinieri fra la centrale Piazzetta Portofino di Schiavonea ed il lungomare di Corigliano. Diverse gazzelle hanno pattugliato il territorio e grazie anche all’ausilio di diversi etilometri in dotazione, due persone sotto state denunciate alla locale Procura per guida in stato di ebbrezza alcolica. Una donna ed un ragazzo sono stati pizzicati con tassi alcolemici molto alti nel sangue, gli stessi, oltre a rischiare una condanna penale, si sono visti ritirare la patente di guida, comminata una salata sanzione pecuniaria e sottoposto a fermo amministrativo il veicolo. Sono stati elevate sanzioni anche per la mancata copertura assicurativa, con contestuale sequestro del veicolo. Sono stati segnalati 10 ragazzi, anche minorenni, alla Prefettura di Cosenza per uso personale di sostanze stupefacenti, per i provvedimenti che la stessa riterrà opportuno assumere, sequestrati circa 10 grammi fra marijuana ed hashish. A fine serata sono stati controllati oltre 100 veicoli e 153 persone.

 

 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco