COSENZA1SPECIAL.it

 

CONTROLLI E SEQUESTRI NEI COMUNI DI GRISOLIA, AIETA E VERBICARO
02/12/2019
|
 

13/12/2019
Convocato dal Presidente Pier Luigi Caputo, tornerà a riunirsi ...

13/12/2019
Nella  scorsa serata personale della Polizia Giudiziaria del ...

13/12/2019
Nel mese per il sostentamento del clero si richiama ...

13/12/2019
“Se lo senti salutamelo”,  chi, il ...

14/12/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù alla vigilia di ...

07/12/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù all'antivigilia di ...

28/11/2019
  Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

22/11/2019
Conferenza stampa del tecnico dei lupi all'antivigilia di ...

Nei giorni scorsi i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Orsomarso hanno proceduto al sequestro preventivo di una area boscata di oltre due ettari e denunciato l’esecutore materiale di un taglio abusivo per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali. Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo in località “Bozzino” di Grisolia dove è stato effettuato un taglio di piante ad alto fusto, oltre 250, di Orniello, Ontano, Farnia e Castagno, effettuato in assenza dei titoli autorizzativi. Si è quindi reso necessario il sequestro dell’area e sono ora in corso ulteriori accertamenti per verificare la responsabilità dei proprietari. La stessa stazione è stata impegnata nella località Marino di Verbicaro (CS), dove è stato accertato la realizzazione abusiva di una strada in area boscata in zona sottoposta a vincolo idrogeologico e a vincolo paesaggistico. Anche in questo caso i lavori sono stati eseguiti senza alcuna autorizzazione. Si è pertanto posto sotto sequestro la strada, lunga 70 mt e per una larghezza di 1.50 metri. Due in questo caso le persone denunciate. Il proprietario e l’esecutore materiale dei lavori. Altri controlli sono stati effettuati a S.Nicola Arcella e Aieta unitamente al Servizio Veterinario Area “C” di Praia a Mare (CS). Controlli che hanno riguardato dei caseifici e la corretta gestione degli stessi. Ad Aieta in particolare si è provveduto alla chiusura temporanea di un caseificio posto in località “Cagliente”in quanto dal controllo amministrativo è emerso che l’azienda era priva del manuale di autocontrollo HACCP e delle schede di lavorazione giornaliera. Al titolare dell’attività è stata elevata anche sanzione amministrativa di Euro 2.000,00 .

 

 

.

 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco