COSENZA1SPECIAL.it

 

MORANO CALABRO, SI APRE FORMALMENTE LA TERZA CONSILIATURA DE BARTOLO
09/06/2019
|
 

18/06/2019
L’assessore all’ambiente del Comune di San Giovanni in ...

18/06/2019
Ieri 17 giugno 2019, personale della Polizia di Stato ...

18/06/2019
ARRESTATO UN BULGARO DAI CARABINIERI I Carabinieri della Compagnia ...

18/06/2019
Nella notte di ieri i Carabinieri della Stazione di Oriolo, ...

18/06/2019
“Proferire parole in libera uscita è il sintomo ...

18/06/2019
Per lavori di ingegnerizzazione delle reti idriche, disposto ...

04/05/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

01/05/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù Piero Braglia, alla ...

25/04/2019
Conferenza stanpa del tecnico Bucchi alla vigilia di ...

21/04/2019
Conferenza stampa del tecncio dello Spezia, Mr. Marino alla vigilia ...

20/04/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblu, all'antivigilia di ...

06/04/2019
Conferenza stampa del tecnico pitagorico Stroppa, alla vigilia di ...

Ieri la prima riunione dell’Assise cittadina. In agenda adempimenti e linee programmatiche

“Giuro di osservare lealmente la Costituzione italiana”. Con questa formula solennemente pronunciata ieri sera al cospetto dell’assemblea cittadina scaturita dalla consultazione del 26 maggio scorso e convocata per gli adempimenti di rito, il sindaco Nicolò De Bartolo ha ufficialmente dato il via alla terza consiliatura, la seconda consecutiva, da lui guidata.

Dopo aver acquisito mediante autodichiarazione scritta degli interessati l’inesistenza di impedimenti o incompatibilità a rivestire la carica di consigliere comunale e proceduto alla convalida degli eletti, De Bartolo ha indossato la fusciacca tricolore e attenendosi al protocollo ha giurato ufficializzando l’insediamento.

Hanno fatto seguito gli auguri dell’intero emiciclo. Dalle due differenti compagini d’opposizione sono pervenuti apprezzamenti per le aperture mostrate dal Sindaco nei primi approcci e per la dichiarata intenzione di quest’ultimo a voler prediligere forme di collaborazione sinergica a polemiche e ostruzionismi vacui e dannosi. Naturalmente, si è rimarcato più volte, nel rispetto dei ruoli che la democrazia ha affidato a ognuno.

In tal ottica è stata ritenuta degna di approfondimento la proposta depositata da Morano Democratica nei giorni scorsi, tendente a istituire la figura del Presidente del Consiglio, in mancanza della quale gli uffici sono stati sinora sempre assolti dal Sindaco. Come dire? Ne riparleremo. Ma si può fare.Si è quindi passati alla comunicazione inerente le deleghe assessorili, le competenze distribuite ai vari consiglieri e l’Ufficio di staff. Dei relativi nomi, settori e raggio d’azione ci siamo ampiamente occupati in una recente dettagliata nota stampa.

Veloce e quasi ovvia la costituzione dei Gruppi consiliari. Due le formazioni di minoranza: MoranoLab, con tre consiglieri (Giannatale Tramaglino designato capogruppo, Domenico LombardiMaria Di Maria); Morano Democratica (un solo consigliere, Biagio Angelo Severino, capogruppo). Per la maggioranza, Insieme per Morano: Mario Donadio (capogruppo), Pasquale MaradeiFrancesco Soave, Geppino Feoli, Mariagrazia Verbicaro, Salvatore Siliveri,Sonia Cozza, Vincenzo Amato.

Quinto punto all’ordine del giorno: “Nomina Commissione Elettorale Comunale”. Lo statuto prevede che la stessa sia indicata nella prima riunione dell’assemblea civica. A seguito di votazione segreta sono risultati eletti membri effettivi i consiglieri: Vincenzo Amato e Salvatore Siliveri per la maggioranza; Maria Di Mariaper la minoranza. Medesima procedura per i supplenti. Geppino Feoli e Sonia Cozza per la maggioranza; Domenico Lombardi per la minoranza.

Ultimo argomento in agenda la presentazione delle linee programmatiche e l’approvazione degli indirizzi generali di governo. Anche in questo caso un adempimento. Ma caratterizzato da una rilevante connotazione politico/amministrativa. Sì. Perché ci troviamo dinanzi a un documento che rispecchia integralmente il progetto con cui De Bartolo e i suoi hanno chiesto e ottenuto la fiducia dei moranesi. Un disegno equilibrato e concreto. Che abbraccia gli ambiti della buona amministrazione e si preoccupa di risolvere i problemi della quotidianità. Ma non è privo di coraggiosi sguardi verso il futuro. Un futuro innovativo e ambizioso. Caratterizzato da idee e iniziative che potrebbero essere, se ben realizzate, foriere di sviluppo sociale ed economico per la comunità. Li ha chiamati metaforicamente: “Sogni”, De Bartolo. Ma non li ha collocati nell’alveo dell’illusorio. Tutt’altro. Ha promesso impegno diuturno e lavoro instancabile sino al 2024. E su queste basi ha infine chiesto al Consiglio di esprimersi. L’esito. D’accordo, e non poteva essere diversamente, la maggioranza; si astiene MoranoLab; mentre si dichiara contraria Morano Democratica.

Si archivia così l’incipit del quinquennio amministrativo 2019/2024.

 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco