COSENZA1SPECIAL.it

 

ROSETO, SEQUESTRATA L'ISOLA ECOLOGICA COMUNALE
05/10/2019
|
 

17/10/2019
DALLE PRIME LUCI DELL’ALBA, I CARABINIERI DEL COMANDO ...

17/10/2019
 “Non cambia nulla per i cittadini. Io vado avanti, anche ...

16/10/2019
I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in ...

16/10/2019
Le Sezioni Riunite confermano il dissesto finanziario. Per i ...

23/09/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

14/09/2019
Conferenza stampa dello staff tecnico,  alla vigilia di ...

31/08/2019
Conferenza stampa del tecnico rossoblù, alla vigilia di ...

23/08/2019
Vigilia di Crotone-Cosenza del 24/08/2019, le conferenze stampa dei ...

Nei giorni scorsi i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Oriolo in collaborazione con i colleghi di Corigliano hanno posto sotto sequestro il Centro Raccolta RSU Comunale di Roseto Capo Spulico situato in località “Piano D’Orlando”. Durante il controllo i militari hanno riscontrato alcune irregolarità in violazione alle norme che regolano la gestione dei siti atti alla raccolta. All’interno dell’’isola ecologica erano infatti presenti alcuni cassoni metallici scoperti e stracolmi di rifiuti urbani non indifferenziati, quali residui di umido, plastica, metallo, resti di sfalci, legno e cartone. L’autorizzazione a tale attività prevede il conferimento solo di rifiuti differenziati tra loro. Inoltre per la lunga permanenza, l’umido contenuto all’interno dei cassoni era ormai in formazione di percolato. All’interno della stessa area erano inoltre  depositati direttamente sul pavimento ed a cielo aperto rifiuti eterogenei, alcuni di tipo pericoloso, quali ingombranti, unità esterne climatizzatori, batterie esauste, ombrelloni, biciclette, ventilatori, secchi vuoti in metallo di vernice e simili, marmitte catalitiche, bilance, bombole gas, oltre a sedie di plastica e bidoni di materiale di lavaggio chimico. Sotto una tettoia era presente un cassone con all’interno RAEE pericolosi TV CRT,  in parte non riposti in modo corretto. Alcuni frigo e congelatori erano stati deposti direttamente sul pavimento. Il sito è vincolato paesaggisticamente in quanto si trova nelle adiacenze del torrente Ferro corso d’acqua pubblico. L’attività riscontrata nell’Isola ecologia non rispecchia in termini gestionali quanto imposto dalla normativa configurando di fatto l’ipotesi di reato di gestione illecita di rifiuti. Oltre al sequestro del centro raccolta si è quindi proceduto alla denuncia dell’amministratore della società che gestisce da anni il centro per aver effettuato in maniera non conferme l’ attività di raccolta e gestione rifiuti.

 

Commenta

 


Contatta la Redazione di Cosenza1Special.it
info@cosenza1special.it - Fax 0984 - 1801110

Privacy Policy

© Copyright 2015 - COSENZA1SPECIAL.ITy
Registrazione Tribunale di Cosenza n.7 del 10/09/2012
Direttore Responsabile Osvaldo Morisco